Esame terza media francese 2020: guida e consigli utili per affrontarlo

Paolo.Ferrara
Di Paolo.Ferrara
terza media francese

Sebbene i calendari degli esami siano definiti dalle commissioni d’esame composte dai professori dell’ultimo anno, il Ministero della Pubblica Istruzione ha stabilito che l’esame di terza media si dovrà sostenere nel periodo tra l’ultimo giorno di scuola e il 30 giugno 2020. Come già accennato dai professori in classe, l’esame è composto da tre prove scritte e da una prova orale.
Tra gli scritti, oltre a italiano e matematica anche le due lingue straniere. Come bisogna prepararsi per la seconda lingua comunitaria? Ecco i nostri consigli per non arrivare impreparati all’esame di francese e prendere il massimo, à vos marques, prêts, partez!

Guarda anche

Esame di terza media: la prova di francese

La prova scritta di lingue straniere è articolata in due sezioni, una per inglese e una per la seconda lingua comunitaria e accerta le competenze di comprensione e produzione scritta. Per la lingua inglese le competenze acquisite sono riconducibili al livello A2 per l’inglese e A1 per la seconda lingua comunitaria (nel nostro caso del francese) secondo il Quadro comune europeo di riferimento per le lingue. Ecco cosa vogliono dire queste sigle:

  • A1: il candidato riesce a comprendere e utilizzare espressioni familiari di uso quotidiano e formule molto comuni per soddisfare bisogni di tipo concreto. Sa presentare se stesso/a e altri ed è in grado di porre domande su dati personali e rispondere a domande analoghe (il luogo dove abita, le persone che conosce, le cose che possiede). È in grado di interagire in modo semplice purché l’interlocutore parli lentamente e chiaramente e sia disposto a collaborare.

  • A2: il candidato riesce a comprendere frasi isolate ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza (ad es. informazioni di base sulla persona e sulla famiglia, acquisti, geografia locale, lavoro). Riesce a comunicare in attività semplici e di routine che richiedono solo uno scambio di informazioni semplice e diretto su argomenti familiari e abituali. Riesce a descrivere in termini semplici aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi che si riferiscono a bisogni immediati.

  • La prova di francese: struttura e tracce

    Come già accennato, la prova è articolata in due sezioni, una per inglese e una per la seconda lingua comunitaria. Secondo quanto stabilito dal decreto ministeriale, la commissione d’esame, durante la riunione preliminare, deve predisporre almeno tre tracce e il giorno della prova ne sorteggia una e la propone ai candidati. Le tracce possono prevedere:
  • questionario di comprensione di un testo a risposta chiusa e aperta;
  • completamento di un testo in cui siano state omesse parole singole o gruppi di parole, oppure riordino e riscrittura o trasformazione di un testo;
  • elaborazione di un dialogo su traccia articolata che indichi chiaramente situazione, personaggi e sviluppo degli argomenti;
  • lettera o email personale su traccia riguardante argomenti di carattere familiare o di vita quotidiana;
  • sintesi di un testo che evidenzi gli elementi e le informazioni principali.


  • Esame di terza media: cinque consigli per prendere il massimo

    Avere una buona preparazione ti permetterà di acquisire una certa sicurezza in te stesso ed evitare l’ansia pre esame. Qual è quindi la prima strategia? Uno studio organizzato ed efficace. Non avere paura, ecco i nostri consigli per arrivare preparati all’esame di francese di terza media.

  • Stai attento in classe: può sembrare un consiglio scontato ma non sempre lo è! Fare attenzione in classe durante le spiegazioni e dedicare il giusto tempo a casa quando si fanno i compiti è di estrema importanza! Le tipologie di esercizi delle attività proposte dai professori, soprattutto in vista degli esami, sono quasi sempre le stesse della prova finale.

  • Ripassa la grammatica: se ogni tanto hai dei dubbi ma non controlli mai sul libro di testo, è arrivato il giusto momento per farlo! È normale che qualcosa con il tempo si dimentichi, ma è pur sempre vero che spesso bisogna ritornare indietro e ripetere qualche regola grammaticale.

  • Scarica un’app di lingue: se hai costantemente lo smartphone in mano e cerchi qualcosa di utile da fare è arrivato il momento di scaricare una applicazione dedicata alle lingue, il tuo store sarà sicuramente pieno! Non solo potrai allenare la pronuncia e arricchire il tuo vocabolario, instaurerai un rapporto quotidiano con la lingua!

  • Guarda serie tv: lingua originale con sottotitoli italiani o lingua italiana e sottotitoli in lingua originale? Tra gli studiosi c’è ancora un dibattito in corso ma ciò che è certo è che prendere la prima o la seconda decisione è pur sempre un inizio. Valuta tu!

  • Esercitati molto: i tuoi professori staranno già proponendo delle esercitazioni per farvi arrivare preparati all’esame di giugno, tu potresti farne anche delle altre in aggiunta!
  • Skuola | TV
    A Skuola con... Il Menestrelloh

    In conduzione, Gianluca Daluiso e Valeria Angione. La webstar sfiderà Il Menestrelloh in una challenge molto particolare...

    19 febbraio 2020 ore 16:00

    Segui la diretta