Ominide 21611 punti

Commercializzazione del petrolio alla fine del Novecento


Durante gli anni 80 del XX secolo si assistette a una deflazione dei prezzi del petrolio. Persino durante gli anni 90, nonostante l’imperversare della guerra del golfo del 1991, il suo prezzo sul mercato internazionale si è mantenuto su valori non preoccupanti. Fra le principali fonti energetiche ha guadagnato terreno il gas naturale: la scoperta di nuovi impianti e l’investimento nel settore gassifero hanno concorso a rendere il gas una fonte molto più accessibile e disponibile rispetto a qualche decennio prima.
In questo periodo, proprio a causa della grande diffusione del gas, furono costruiti numerosi gasdotti per una distribuzione più capillare del gas naturale. Al successo del gas hanno contribuito anche la sua elevata qualità ambientale (confrontata a quella del petrolio e del carbone), nonché lo sviluppo di tecnologie molto più efficienti per la produzione di elettricità da gas naturale. Inoltre, la disponibilità del gas è tale da non far temere, ora e per parecchi anni, carenze di offerta a fronte di una domanda crescente. Dunque, in questo periodo, il gas è sicuramente la commodity energetica più in incremento.
Un altro aspetto che si verifica a valle delle crisi energetiche è la ricerca e lo sviluppo delle risorse rinnovabili. A questo si deve aggiungere che negli ultimi vent’anni, inizialmente sotto la spinta dei prezzi crescenti dell’energia, sono state sviluppate molte tecnologie a elevata efficienza energetica che hanno consentito un forte risparmio di energia. Tuttavia, ci si deve aspettare che nei prossimi 50-100 anni i consumi energetici cresceranno, a detta degli esperti, dell’1.8% annuo. Nonostante ciò, il quadro appena accennato sembra migliore, in termini previsionali, di quello che emergeva nelle analisi degli anni settanta. C’è però da sottolineare che è intervenuto un grave elemento di preoccupazione: in passato si pensava che l’ambiente avesse una capacità pressoché illimitata di rigenerazione; oggi ci rendiamo conto che questo approccio è largamente insufficiente: la terra ha infatti una capacità limitata di «carico di energia». Nel 1992 è stato pubblicato un primo aggiornamento de «I limiti dello sviluppo«, dal titolo «Oltre i Limiti», nel quale si sosteneva come i limiti della «capacità di carico» della terra fossero già stati superati.
Hai bisogno di aiuto in Educazione Tecnica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email