Video appunto: Paramorfismi e dimorfismi

Paramorfismi e dimorfismi



I paramorfismi sono assetti scorretti che si verificano nella colonna vertebrale ma che possono essere corretti. Dipendono da atteggiamenti sbagliati e dallo scarso movimento che non consente ai muscoli di svilupparsi e di essere tonici abbastanza da sostenere lo scheletro.

I dismorfismi sono alterazioni dello scheletro che non possono più modificarsi.


Paramorfismi più frequenti



Il portamento rilassato, o abito astenico, si presenta con l’incapacità del corpo di opporsi alla forza di gravità. La persona ha il capo inclinato in avanti, l’addome prominente, le spalle cadenti e i piedi piatti. È la causa principale di paramorfismi dovuto a scarso tono muscolare, lassità dei legamenti e componenti psicologici.

Le ipercifosi e le iperlordosi sono delle curve eccessive della colonna vertebrale sul piano sagittale. La ipercifofi si presenta quando la curva dorsale della cifosi è più accentuata del normale. La iperlordosi si presenta quando c’è un’accentuata rotazione del bacino in avanti insieme alla curvatura del rachide al livello delle vertebre lombari, tonificazione dei muscolari addominali non sufficiente e glutei prominenti.

Le scapole alate si verificano quando i margini vertebrali delle scapole sono particolari sporgenti sul dorso. È dovuto a un accentuato sviluppo dei muscoli pettorali che provoca un aumento della distanza fra le scapole

Il piede piatto si verifica quando le tre arcate su cui il piede poggia (mediale, laterale e anteriore) si appiattiscono dopo essere state schiacciate da un eccessivo peso corporeo o se i legamenti sono rilassati.

La scoliosi si verifica quando la colonna vertebrale presenta una o più incurvature laterali verso sinistra o destra. Le cause sono comportamenti compensativi, malattia delle osse, delle articolazioni o muscolari, malformazioni presenti già alla nascita.

Il ginocchio valgo si verifica quando le ginocchia si toccano fra di loro ma le caviglie restano distanti l’una dall’altra. Si rimedia con esercizi specifici di ginnastica correttiva e con i plantari.

Il ginocchio varo si verifica quando i piedi si toccano mentre le ginocchia restano separate. Si rimedia con i plantari e i tutori e può essere previsto l’intervento chirurgico.

Cause del mal di schiena:
-- Errore di postura a carico della colonna vertebrale
-- Stress che provoca tensione muscolare e porta ad avere posture rigide
-- Movimenti effettuati in modo scorretto
-- Mediocre tonicità della parete addominale, dei muscolari lombari, del dorso
-- Eccessivo peso corporeo