Video appunto: Agenda 2030 (2)

Agenda 2030



Nel settembre 2015 gli stati membri dell'ONU hanno approvato l'agenda 2030 con i suoi 17 obiettivi per uno sviluppo sostenibile. La comunità internazionale ha inserito all'interno della stessa agenda impegni presi a favore dello sviluppo sostenibile durante la conferenza Onu Rio più 20 e il processo di rinnovamento degli obiettivi di sviluppo del millennio attuati tra il 2000 e il 2015.
L'agenda 2030 si distingue per essere universalmente valida e prevede 17 obiettivi riguardanti tutti i paesi coinvolti, con particolare attenzione alle popolazioni e ai paesi poveri del Sud del mondo. Ciascun obiettivo può essere raggiunto solamente tenendo conto in egual misura delle tre dimensioni dello sviluppo sostenibile, ossia: -economica -sociale -ecologica. Tra i 17 obiettivi stabiliti sono importanti quelli relativi a povertà, istruzione, uguaglianza di genere, tutela dell'ambiente, modelli di consumo, produzione sostenibile e lotta contro i cambiamenti climatici. Il carattere universale dell’agenda 2030 rende necessaria una differenziazione di ciascuno dei 17 obiettivi per uno sviluppo sostenibile. Ad esempio, mentre alcuni paesi si trovano ancora lottare contro la fame, altri sono impegnati al contrario, nella promozione di un’alimentazione sana e nella lotta contro l' obesità. (Mentre in Svizzera 1/3 dei generi alimentari finisce nell’immondizia, in altri paesi, al contrario, la maggior parte dei raccolti va persa a causa di uno stoccaggio inadeguato.

Mentre alcune popolazioni faticano ad avere accesso all'energia, il consumo in altri paesi è talmente elevato che si è alla ricerca di soluzioni per diminuire i consumi e ridurre l'impatto ambientale.) La Svizzera ha svolto un ruolo importante nell’elaborazione dell’agenda 2030; ad esempio interessandosi particolarmente ad alcune tematiche che fanno ora parte dei 17 obiettivi per uno sviluppo sostenibile, come salute, uguaglianza di genere, acqua e pace. La Svizzera si è anche occupata di determinati aspetti trasversali da tenere in considerazione, come ad esempio la sostenibilità del consumo e della produzione o la riduzione dei rischi di catastrofi. L'agenda 2030 avrà un impatto diretto sull’orientamento della cooperazione internazionale della Svizzera, contribuendo all'attuazione degli obiettivi su scala internazionale. A livello nazionale, i 17 obiettivi per uno sviluppo sostenibile dovrebbero essere maggiormente tenuti in considerazione nell’ambito di decisioni relative alla politica interna e illustrate alla popolazione svizzera. L'attuazione dell'agenda 2030 deve essere una responsabilità condivisa da tutti. L’adozione dell’agenda 2030 rappresenta inoltre, un passo avanti nel mondo di trattare e attuare lo sviluppo sostenibile. Cittadini, società civile, settore privato, comunità scientifica, cantoni comuni, tanti possiedono competenze per raggiungere i 17 obiettivi per uno sviluppo sostenibile. La realizzazione di uno sviluppo sostenibile richiede un'ampia base finanziaria, risorse pubbliche private, nazionali e internazionali. Un modo per creare sinergie e raccogliere fondi è la realizzazione di progetti che combinano finanziamenti pubblici e privati. Agire insieme per permettere a tutti una vita dignitosa, fare in modo che lo sviluppo economico e sociale non vada a scapito dell'ambiente. La Svizzera si prepara a intraprendere un percorso ambizioso e promettente, adottando l'agenda 2030 e i suoi 17 obiettivi per uno sviluppo sostenibile.