Ominide 52 punti

In pittura in Italia si sviluppano tre nuovi orientamenti pittorici: il caravaggismo, il classicismo e la pittura di genere. Il caravaggismo è un orientamento pittorico che prende il nome da Michelangelo Merisi soprannominato Caravaggio. Egli rappresentava le sue opere con le seguenti caratteristiche: estremo realismo, riproduzione perfetta della natura, libertà assoluta, la luce è usata come elemento determinante del suo linguaggio per la resa formale della rappresentazione della realtà.
Il classicismo è un orientamento pittorico basato sull'utilizzo sistematico di studi preparatori: è stato Annibale Carracci a iniziare l'orientamento del classicismo. Questo ordine prendeva modello da Michelangelo e Raffaello. Traeva soggetti di vita quotidiana o momenti in cui l'uomo dimostra amore per la natura.
La pittura di genere è una rappresentazione pittorica che ha per soggetto scene ed eventi tratti dalla vita quotidiana come: mercati, feste, faccende domestiche... Fu proprio Annibale Carracci ad aver dipinto per primo in Italia una scena di pittura di genere chiamata "Il mangiafagioli". All'inizio però i grandi committenti non furono interessati a questo stile.

Grandi committent: I papi e la Chiesa cattolica in generale utilizzano il linguaggio pittorico per fare propaganda controriformista

Hai bisogno di aiuto in Educazione Artistica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email