Ominide 2487 punti

Auguste Renoir -Ballo al Moulin de la Galette

Ai tempi degli impressionisti il bello era la forma più popolare di divertimento. Nel quartiere parigino di Montmatre si era da poco aperto, presso un vecchio mulino, il Moulin de la Galette un caffè con sala da ballo, di gran moda tra la gioventù e frequentato sopratutto la domenica pomeriggio, Auguste Renoir (1841-1919) ce ne ha lasciato con una celebre testimonianza descrivendo, con rapide pennellate, l'allegra confusione del luogo.
Il tratto vibrante sembra catturare il vociare della gente, il frusciare degli abiti, le musiche ritmate suonate dell'orchestra. Particolarmente ricercati è l'effetto delle chiazze di luce che filtrano sotto le chiome degli alberi: a seconda della posizione del sole, le zone d'ombra e di luce si alternano sui visi e sui vestiti dei personaggi, restituendone la frenetica e gioiosa vitalità.

Dall'osservazione dell'opera possiamo comprendere indirettamente lo spensierato ottimismo che anima la borghesia parigina del tempo, rappresentata qui in un momento di svago.
DATA: 1876
TECNICA: Olio su tela
DIMENSIONI: 131x175 cm
COLLOCAZIONE: Parigi, Musée d'Orsay

Hai bisogno di aiuto in Educazione Artistica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email