Ominide 4172 punti

Teoria cardinalista e ordinalista


Teoria cardinalista


Gli elementi che determinano l’equilibrio:
• Tipo di bene
• Prezzo del bene
• Reddito del soggetto

Punto di equilibrio del consumatore: condizione ottimale che rende massima l’utilità.

Utilità marginale ponderata: rapporto fra l’utilità marginale del bene e il suo prezzo.


Equilibrio del consumatore: si raggiunge quando il soggetto acquista diversi beni in modo che le unità marginali ponderate degli ultimi beni siano uguali.

Teoria ordinalista


Teoria ordinalista: studia il comportamento del consumatore utilizzando le curve d’indifferenza e la retta di bilancio.

Per costruire le curve d’indifferenza bisogna avere due beni e sono costituite da tutte le combinazioni dei beni che danno al soggetto la stessa utilità.

Saggio marginale di sostituzione: rapporto tra la diminuzione di un bene e l’incremento dell’altro bene; misura la pendenza della curva d’inidfferenza.

Le curve d’indifferenza:
• Non si intersecano mai
• Sono prallele
• Le curve più distanti dall’origine degli assi sono le combinazioni maggiormente utili.

La retta di bilancio è formata da:
• Prezzo dei beni
• Reddito del soggetto

Punto di equilibrio: una delle combinazioni di beni che si trovano contemporaneamente sulla retta di bilancio dove tutto il reddito viene speso e sulla curva d’indifferenza più lontano dall’origine.
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email