Tutor 42236 punti

Definizione di macroeconomia


La macroeconomia è quella parte dell’economia politica che si occupa dello studio del sistema economico in modo aggregato a differenza della microeconomia che invece si occupa dello studio dei comportamenti di tipo economico da parte degli operatori economici. Il più grande esponente della macroeconomia inoltre è Keynes che scrisse la seguente opera, The general theory of employment, interest and money.

Di che cosa si occupa la macroeconomia


Le interazioni che vi sono tra le variabili macroeconomiche vengono studiate perché servono per dare al sistema economico un vero e proprio equilibrio economico. (che sia di breve periodo, di medio periodo o di lungo periodo)
Esistono delle vere e proprie importanti variabili macroeconomiche che giocano un ruolo molto importante nell’ambito della macroeconomia:

la domanda e l’offerta totale di un determinato Paese;
il PIL (Prodotto Interno Lordo), che è derivante dalla sommatoria dei beni e dei servizi che vengono realizzati in un dato Paese in un periodo dato di tempo;
il consumo dei beni;
gli investimenti che sono dati dalla somma vera e propria dei beni e dei servizi che possono aumentare la capacità produttiva in un dato Paese;
il risparmio che viene dato dalla differenza tra reddito e consumo;
le esportazioni di un dato Paese;
le importazioni di un dato Paese;
la moneta che viene usata da un Paese nell’ambito delle transazioni di beni e di servizi;
l’inflazione che sarebbe l’aumento dei prezzi che ha un dato Paese;
la disoccupazione che decreta la presenza di non occupati in un dato Paese;
il tasso d’interesse del mercato che serve per riequilibrare l’offerta e la domanda di moneta;
le aspettative degli operatori economici;
le politiche economiche e fiscali del Governo;
il prezzo dei titoli;
il saldo del bilancio dello Stato.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email