Ominide 61 punti

Costo e ricavi

Il costo è la quantità di risorse finanziarie che servono a l’impresa per acquistare i fattori produttivi necessari per lo svolgimento dell’attività aziendale. I costi possono essere: fissi,marginali, variabili. Il Costo Totale è la somma dei costi variabili e i costi fissi. (CT=CV+CF )
L’andamento grafico dei costi totali inizia dai costi fissi e va a salire. I costi variabili variano al variare della produzione e sono : costo delle bevande e alimenti, retribuzione del personale stagionale, costi del materiale per le pulizie. L’andamento grafico dei costi variabili è rappresentato da una semiretta che parte dall’origine e va a salire. I Costi Fissi non variano al variare della produzione e sono: affitto, illuminazione, riscaldamento, manutenzione, retribuzione del personale. L’andamento grafico è rappresentato a scalini. Il Costo Medio: Rapporto tra costo totale e quantità del prodotto CM= CT/Q Il Costo Fisso Unitario: Rapporto tra costo fisso e quantità prodotto CFu=CF/Q

Costo Marginale: E’ il costo che l’azienda usa per produrre in più un unità. E’ dato dalla variazione dei costi totali. CMarg=∆CT/∆Q
Costo Plurennale: Sono riferiti ai fattori a lungo termine d’utilizzo come impianti-attrezzi. Costo d’esercizio: Sono riferiti ai fattori a breve termine d’utilizzo come materie prime. Costi Diretti: Sono costi direttamente imputabili al prodotto. Costi Indiretti: Sono costi indirettamente imputabili al prodotto. I ricavi sono la somma di denaro che l’azienda riscuote al momento della vendita del suo bene o servizio prodotto e possono essere: principali, straordinari, finanziari, accessori.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email