Mongo95 di Mongo95
Ominide 2075 punti

CECA, EURATOM, CEE


1. CECALa prima forma di unione tra i paesi europei, è un trattato del 1951 tra Francia, Germania, Italia, Belgio, Lussemburgo e Olanda. Si limita al commercio dell’acciaio del carbone (simbolico: materie prime per gli armamenti).
2. Trattato di Roma (1957)
In seguito a questo trattato (in vigore dal 1958), si istituiscono EURATOM (per l’energia atomica a fini pacifiche standard di sicurezza unici); e la CEE (Comunità Economica Europea, che ha come oggetto tutti i settori economici.
CECA + EURATOM + CEE = Comunità Europea (CE)
Il Trattato di Roma prevedeva l’instaurazione di un mercato comune, attraverso principalmente un ravvicinamento delle politiche economiche. Cinque erano i punti fondamentali:
a) Cintura doganale esterna (unica dogana)
b) Quattro libertà fondamentali: circolazione merci; circolazione lavoratori; circolazione servizi; circolazione capitali
c) Armonizzazione legislazioni
d) Politiche comuni (politica commerciale; politica agricola; politica dei trasporti, etc..)
e) Regime di libera concorrenza

Trattati istitutivi
1. Atto unico europeo (1987)
2. Trattato sull’Unione Europea/Trattato di Maastricht (1992):
a) Aumento poteri del Parlamento Europeo
b) Creazione della Banca Centrale Europea
c) Decisioni vicine ai cittadini e sussidiarietà
d) Diritti fondamentali dell’uomo, rispetto dell’indentità nazionale dei membri
e) Creazione Unione Europea (UE)
3. Trattato di Amsterdam (1997)
4. Trattato di Nizza (2000) (Redatta la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea)
5. Costituzione Europea (2004) (non entrata in vigore)
6. Trattato di Lisbona (2007)
Esso non ha carattere “costituzionale”, e il suo iter di ratifica fu molto faticoso: prima un referendum in Irlanda, poi una sentenza del Tribunale costituzionale tedesco. Prevede il rafforzamento dei poteri dei Parlamenti nazionali contro quelli dell’Unione Europea.

TUE e TFUE
Ad oggi restano in vigore soltanto due trattati, cioè il Trattato sull’Unione Europea (TUE) e il Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea (TFUE). La CE viene interamente assorbita dalla UE, con quindi l’eliminazione dei tre pilastri originari (CECA, EURATOM e CEE).
L’Unione Europea è l’unica organizzazione rimasta in piedi.

Competenze
1. Principio di attribuzione: Le istituzioni esercitano solo le competenze espressamente conferitegli dai Trattati per l’esercizio dei loro compiti. Sono
a) Competenze esclusive, cioè solo atti UE (Gli Stati membri agiscono solo se delegati o per attuazione). Lo sono per esempio l’unione doganale; regole di concorrenza per il funzionamento del mercato interno; la politica monetaria; la politica commerciale comune.

b) Competenze concorrenti, cioè gli Stati membri esercitano le competenze nella
misura in cui l’UE non ha esercitato le proprie. Lo sono per esempio il mercato
interno; la politica sociale; i trasporti; agricoltura e pesca; coesione economica, sociale e territoriale.
c) Coordinamento delle politiche economiche e occupazionali
d) Politica estera e di sicurezza comune, inclusa la difesa
Per quanto riguarda le competenze comunitarie non esclusive, vale il principio di sussidiarietà: nei settori non di competenza esclusiva, l’Unione Europea interviene solo se, e nella misura in cui, gli obiettivi dell’azione prevista non possano essere realizzati dagli Stati membri e possono essere realizzati meglio a livello comunitario. Esistono quindi due importanti condizioni: l’azione UE realizza meglio le finalità perseguite; gli Stati membri non sono in grado di farlo al loro livello.

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email