Ominide 217 punti

La tutela dei figli

All'interno di una famiglia vivono generalmente i figli. i figli sono soggetti, fino al compimento della maggiore età, alla potestà dei genitori, cioè il potere educativo che i genitori esercitano nei confronti dei figli che si ispira all'ARTICOLO 30:

E` dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori del matrimonio.

Nei casi di incapacità dei genitori, la legge provvede a che siano assolti i loro compiti.

La legge assicura ai figli nati fuori del matrimonio ogni tutela giuridica e sociale, compatibile con i diritti dei membri della famiglia legittima.

La legge detta le norme e i limiti per la ricerca della paternità.


Nell'ipotesi in cui i genitori trascurino propri doveri il giudice può dichiararli decaduti dalla potestà e disporre all'allontanamento dei figli dai genitori o dal genitore.
Anche i figli hanno precisi obblighi verso i genitori come il rispetto e inoltre, in relazione al proprio reddito, devono contribuire al mantenimento della famiglia.
La condizione giuridica di figli può essere acquistata anche attraverso l'adozione cioè una procedura legale che serve a riconoscere come figlio una persona nata in un altra famiglia.
L'adozione di minori è consentita solo ai coniugi uniti in matrimonio da almeno tre anni e che siano riconosciuti da un giudice in grado di educare.
Il percorso legale del minore da adottare prevede tre fasi:la dichiarazione dello stato di adottabilità viene dichiarato dl tribunale nei confronti di un minore che si trova in un stato di abbandono.L'affidamento preadottivo quando il minore è affidato ad una coppia per un anno sottoposto a controlli.L'adozione definita avviene quando alla scadenza dell'affidamento preadoattivo il tribunale valuta positivamente l'inserimento del minore nella nuova famiglia.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email