Ominide 13638 punti

Trattati della Comunità economica europea (CEE)


Il Trattato della CEE puntava a creare un’area di libero scambio con tariffe doganali esterne comuni, ad attuare una politica comune per agricoltura e trasporti, a istituire un Fondo sociale europeo e una Banca europea degli investimenti, nonché in generale a sviluppare relazioni più strette fra gli stati membri.
Per fare tutto ciò il Trattato prevedeva che le istituzioni della Comunità fossero dotate anche di un potere normativo di tipo legislativo. Sin dall’inizio i tre trattati furono una costruzione originale perché prevedevano che alcune di quelle istituzioni fossero comuni: quella che in origine si chiamava Assemblea parlamentare e la Corte di giustizia. Succedeva così che le medesime istituzioni assolvevano a funzioni analoghe nel quadro di tre diversi trattati. Ciò spiega perché si parlava di «Comunità europee» al plurale. Nel 1965 si arrivò alla totale fusione degli organi istituzionali: le tre Comunità ebbero in comune anche la Commissione e il Consiglio e un unico bilancio, mentre assumeva crescente importanza la Comunità economica, che aveva carattere non settoriale.
La vicenda della costruzione di quella che sarebbe diventata l’attuale Unione ha visto progressi a volte lenti a volte più veloci, ma sostanzialmente ininterrotti.
•  La Comunità economica si è occupata di sempre più numerose materie e l’ordinamento giuridico derivato dai trattati è cresciuto senza soluzione di continuità; gli stessi trattati sono stati via via modificati. Dal 1970 la Comunità si è dotata di un sistema di risorse proprie che ne garantiscono l’autonomia finanziaria.
•  Le istituzioni comunitarie si sono progressivamente rafforzate nel loro complesso; dal 1979 il Parlamento europeo è direttamente eletto; sono aumentate le decisioni che vengono assunte dal Consiglio a maggioranza qualificata (e non all’unanimità); è nato un vero e proprio organo di indirizzo politico, il Consiglio europeo (a partire dal 1974).
•  La Corte di giustizia con le sue pronunce ha non solo garantito l’applicazione del diritto della Comunità, ma lo ha interpretato sempre più estensivamente.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email