Ominide 13634 punti

Transizione costituzionale e Primavera araba


Affinché la costituzione rappresenti un effettivo cambiamento, cioè una reale transizione costituzionale, è necessario:
- che il testo costituzionale sia dettagliatamente analizzato. In particolare, la costituzione deve prevedere la protezione delle minoranze, la reale e netta separazione dei poteri e il coinvolgimento popolare alla vita politica;
- che la costituzione abbia un’efficacia reale e non solo teorica.
In sostanza, si deve accertare che la costituzione sia affiancata dal costituzionalismo. In particolare, la protezione dei diritti fondamentali non deve essere solo teorica, ma effettiva, e la separazione dei poteri deve essere garantita in modo concreto.
Nei processi di transizione costituzionale risulta spesso difficile individuare un’esatta data in cui è possibile, ex post, far risalire l’inizio del procedimento di transizione.
Una delle poche eccezioni è costituita dalla Primavera araba. Il suo inizio può essere fatto risalire con esattezza al 17 dicembre del 2010, giorno in cui il venditore ambulante Moamed Boasisì decise di darsi fuoco in una piccola cittadina tunisina al fine di protestare contro il regime di Ben Alì. Nel giro di pochi giorni il leader fu costretto a dimettersi e a lasciare il Paese.
L’esito della rivoluzione in Tunisia indusse un cospicuo numero di Paesi arabi a perseguire il medesimo obiettivo. Tra il 2010 e il 2011, per questo motivo, molte rivoluzioni e proteste interessarono la maggior parte degli stati islamici.
Gli ordinamenti coinvolti nella primavera araba possono essere classificati in tre macrogruppi:
- paesi rivoluzionari, dove sono avvenuti cambiamenti radicali a livello politico e costituzionale (Tunisia, Egitto, Libia, Yemen e Algeria);
- Paesi riformisti, dove hanno avuto luogo diverse riforme dal punto di vista costituzionale, senza che tuttavia ciò abbia significato lo stravolgimento del regime politico (Marocco e Giordania);
- Paesi resistenti, così definiti perché sono stati in grado di resistere al cambiamento indotto a partire dal 2010 (stati del golfo persico).
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email