Ominide 11994 punti

Statuto dei lavoratori - Articolo 4 (secondo comma)


Il secondo comma dell’articolo 4 liberalizza il potere datoriale che non riguardi impianti audiovisivi e di strumenti di controllo a distanza, bensì mezzi per rendere la prestazione lavorativa e per la registrazione degli accessi e delle presenze. A tal proposito l’interpretazione è controversa: si pensi ad esempio ai braccialetti geolocalizzati di cui si serve Amazon per rintracciare i propri dipendenti.
In sostanza, gli strumenti che l’impresa mette a disposizione del lavoratore per rendere la prestazione lavorativa (quali computer, tablet e smartphone), così come i badge che registrano accessi e uscite dei dipendenti, possono essere utilizzati, anche se da essi deriva la possibilità di un controllo a distanza sull’attività dei lavoratori, senza dover passare per un accordo sindacale o un’autorizzazione amministrativa. Il legislatore dà dunque per scontato che l’impiego di questi strumenti risponda ad una giustificazione oggettiva.
Secondo la prassi oggi ricorrente, se lo strumento è immediatamente ed esclusivamente finalizzato all’espletamento del lavoro non è necessario seguire la procedura di autorizzazione prevista dall’articolo 4 comma 1; se, invece, esso ha finalità organizzative ulteriori rispetto a quelle di cui il dipendente ha bisogno per lavorare (si pensi ai sistemi che consentono la geolocalizzazione del lavoratore), per poterlo installare il datore deve munirsi dell’autorizzazione richiesta dal comma 1.
Tale confine non è ancora netto. Ciò è stato recentemente rilevato dal tribunale di Torino, che nell’ambito dell’emissione di una sentenza ha asserito che, per definizione, non esistono strumenti utilizzati solo per rendere la prestazione lavorativa o per garantire il controllo a distanza. Il tribunale che ha emesso la sentenza ha ritenuto che di volta in volta sia necessario verificare la finalità dello strumento adoperato.
Uno dei casi più controversi ha riguardato l’utilizzo del badge: il legislatore è intervenuto dicendo che la sua utilizzazione non richiede la procedura di autorizzazione ex art. 4 comma 1.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email