Mongo95 di Mongo95
Ominide 2075 punti

Gli Statuti stabiliscono delle norme generali, che hanno bisogno di essere attuate con norme di attuazione, che consistono in decreti legislativi "sui generis" (non ci si basa sull'articolo 76). Si ha un'iniziativa del Governo, che non ha particolari limiti, se non l'obbligo di istituire una commissione paritetica: membri del Governo in parità a membri della Regione/Provincia autonoma (6 membri in tutto). In caso della Provincia di Bolzano deve essere presente una percentuale paritetica di membri di lingua tedesca tra i rappresentanti dello Stato e una percentuale di membri di lingua italiana tra i rappresentanti della Provincia. La commissione ha il dovere di esprimere pareri. Queste norme garantiscono l'attuazione reale dell'autonomia, tramite la realizzazione dell'intesa tra Governo e Regione.

Regime finanziario

Le Regioni a Statuto speciale possono stabilire per legge tributi propri. C'è anche compartecipazione regionale/provinciale al gettito dei tributi erariali dello Stato riferibili ai rispettivi territori. C'è un vantaggio finanziario, ma è giustificato dal fatto che le Regioni ad autonomia speciale hanno maggiori competenze, quindi maggiori spese.

Legge statutaria

Esiste la possibilità di adottare una legge statutaria (materia direttamente controllabile dalla Regione stessa), che ha come contenuto la forma di governo regionale e la legge elettorale. Viene adottata con una speciale legge regionale, a maggioranza assoluta. In questo modo la Regione ha la possibilità di disciplinare delle determinate materie a suo volere, dato che non può da sola modificare lo Statuto speciale.

Potere legislativo

Le leggi regionali della Regioni autonome possono essere emanate in determinati ambiti, piuttosto ampi. Ci sono competenze primarie; come anche competenze concorrenti. La differenza rispetto alle Regioni ordinarie sta nel fatto che esistono limiti diversi: le regioni a Statuto speciale sono sottoposte a maggiori limiti. La Costituzione; il diritto comunitario; i trattati internazionali; gli interessi nazionali (per esempio Art. 5. A dire il vero viene interpretato in modo piuttosto ampio); i principi delle grandi riforme economico-sociali della Repubblica (previste dalla Costituzione). Se si applica invece l'articolo 117 per altre competenze (come previsto dalla riforma costituzionale 2001), lo si fa in toto e molti limiti non sussistono.. Quindi la potestà legislativa si differenzia:
a) Regioni a Statuto speciale: appartiene esclusivamente allo Stato
b) Regioni ordinarie (secondo Art. 117): residuale o concorrente
c) Regioni a Statuto speciale (dopo riforma 2001): residuale o concorrente, in base che si scelga di utilizzare lo Statuto speciale oppure l’Art. 117.
Nelle Regioni speciali, chi ha il potere legislativo ha anche il potere amministrativo.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email