Ominide 14358 punti
Il principio di legalità, come si è visto, esprime l’esigenza che tutti gli atti dello Stato siano conformi alla legge. La legge però, a sua volta, è libera di assumere qualsiasi contenuto, perché il legislatore è onnipotente. In altri termini, il principio di legalità è una garanzia rispetto ai poteri esecutivo e giudiziario, non rispetto allo stesso potere legislativo, il quale non incontra limiti e può così compiere abusi. Per questa ragione, nell’intento di vincolare anche il legislatore e completare così l’edificazione dello Stato di diritto, il principio di legalità, nel corso del XX secolo, è stato integrato con il principio di costituzionalità. Il principio di costituzionalità significa che anche il legislatore è vincolato al rispetto del diritto, in particolare delle norme giuridiche contenute nella Costituzione (necessariamente una Costituzione rigida, cioè modificabile con un procedimento aggravato rispetto a quello legislativo ordinario). Nello Stato costituzionale, la legge in contrasto con la Costituzione è invalida e può essere eliminata dall’ordinamento attraverso speciali procedimenti che si svolgono davanti all’organo di giustizia costituzionale (nel nostro ordinamento, la Corte costituzionale). Le ragioni per affiancare il principio di costituzionalità a quello di legalità sono la conseguenza della democratizzazione dello Stato che, in tutti i Paesi, si attua a cavallo tra il XIX e il XX secolo. Lo Stato democratico è quello in cui, attraverso il suffragio universale, tutte le classi sociali accedono al Parlamento e quindi partecipano all’elaborazione della legge. In queste condizioni, ciascuna classe può temere che l’altra, nel caso ottenga la maggioranza in Parlamento, faccia uso del potere legislativo per opprimerla. Nasce così l’esigenza di subordinare la legge al rispetto di principi costituzionali invalicabili, in vista di una comune reciproca garanzia.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email