Video appunto: Risoluzione contratto - tipologie

Tipi di Risoluzione del contratto



La risoluzione per inadempimento:
- Si ha quando l’inadempimento è di non scarsa importanza
- Può essere giudiziale o stragiudiziale:
-- Giudiziale: bisogna rivolgersi al giudice e si può chiedere l’adempimento del contratto o la risoluzione
-- Stragiudiziale: non bisogna rivolgersi al giudice e può avvenire in tre forme:
--- Diffida ad adempiere: la parte non inadempiente intima per iscritto l’altra parte per adempiere; passato il termine se l’altra parte non ha adempiuto il contratto è risolto
--- Clausola risolutiva espressa: le parti dichiarano che il contratto si risolverà non appena una delle due parti sia inadempiente
--- Termine essenziale: il contratto è risolto alla scadenza del termine concordato
- Nei contratti con prestazioni corrispettive le parti possono rifiutarsi di adempiere se l’altra non adempie
- La parte inadempiente deve risarcire il danno causato
- Il contratto può prevedere una clausola penale in caso di inadempimento della prestazione
- Caparra confirmatoria: viene versata per confermare l’impegno contrattuale
-- In caso di adempimento deve essere restituita
-- In caso di inadempimento l’atra parte può recedere dal contratto e tenersi la caparra
-- In caso di inadempimento da parte di chi ha ricevuto la caparra, l’altra può recedere dal
-- contratto ed esigere il doppio della caparra
- La caparra penitenziale è stabilita come corrispettivo per il recesso
La risoluzione per impossibilità sopravvenuta:
- Determina la risoluzione del contratto e si estingue la controprestazione
- In caso di impossibilità parziale della prestazione l’altra parte può ridurre la propria prestazione o recedere dal contratto
La risoluzione per eccessiva onerosità sopravvenuta:
- Si parla di eccessiva onerosità sopravvenuta quando in un contratto con prestazioni corrispettive c’è uno squilibrio tra le prestazioni, questo è dovuto da eventi straordinari o imprevedibili che sopravvengono dalla conclusione del contratto a l’esecuzione di una delle prestazioni, per cui una delle due prestazioni diventa troppo onerosa.

- La parte che deve eseguire la prestazione troppo onerosa può richiedere la risoluzione del contratto, a meno che l’altra parte può offrire di modificare equamente le condizioni del contratto
- Per ottenere la risoluzione del contratto ci si deve rivolgere a un giudice che deve stabilire se l’onerosità sopravvenuta è eccessiva