Ominide 16555 punti

Recepimento degli obblighi internazionali sul piano del diritto interno


Il recepimento degli obblighi internazionali sul piano del diritto interno può avvenire mediante due modalità: procedura ordinaria mediante riformulazione; procedura speciale mediante rinvio automatico o permanente.
A prescindere dalla modalità adottata, il testo dell’accordo trasposto è sempre preceduto dalla formula «piena ed intera esecuzione viene data al seguente trattato».

Ai sensi dell’art. 80 Cost., la ratifica di trattati internazionali di natura politica, che prevedono arbitrati o regolamenti giudiziari, importano oneri alle finanze o modificazioni al territorio e alle leggi, richiede l’autorizzazione legislativa del Parlamento. Ciò consente, talvolta, di far coincidere la ratifica e l’esecuzione: quando il parlamento autorizza il capo dello stato a ratificare un trattato, inserisce, con effetti ora per allora, la clausola di esecuzione, la quale acquisirà efficacia solo se e quando il trattato acquisterà efficacia sul piano del diritto internazionale. Nella maggior parte dei casi, dunque, ratifica e approvazione esecutoria coincidono.
Mentre in passato le leggi di esecuzioni del trattato erano soggette al principio dell’abrogazione e, dunque, avevano il medesimo rango di qualsiasi altra legge ordinaria, in seguito alla riforma costituzionale del 2001 è stata consolidata la loro posizione privilegiata in qualità di norme interposte: esse possono derogare a leggi ordinarie attenendosi ai principi supremi e inderogabili costituzionalmente garantiti.
In sintesi, mentre il recepimento di norme incomplete richiede sempre l’attuazione del procedimento ordinario perché la riformulazione consente al legislatore di dar luogo a una preliminare interpretazione da cui scaturiscono diritti e obblighi riferiti ai soggetti dell’ordinamento interno, l’adattamento di norme self-executing può avvenire tramite procedimento speciale..
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email