Video appunto: Provvedimento amministrativo

Il provvedimento amministrativo



Per quanto riguarda l’organizzazione delle p.a., la disciplina in parte è dettata dalle norme e in parte le p.a. hanno potere di auto organizzazione. Lo stesso per quanto riguarda l’attività: da una parte è disciplinata dal diritto, dall’altra le p.a. possono scegliere se e come agire.

Non tutte, ma molte scelte della p.a. sono formalizzate e si traducono in atti amministrativi: la formalizzazione è importante perché consente il controllo sulle decisioni della p.a.
Non tutti gli atti amministrativi riflettono scelte della p.a.: molti atti infatti sono vincolati, nel senso che la loro adozione e il loro contenuto è determinato dalle norme
Discrezionalità amministrativa: La p.a. nello svolgimento della sua attività amministrativa, è chiamata a compiere numerose scelte (es. edificio pericolante). Si pongono due problemi:
capire sulla base di quali criteri la p.a. deve effettuare la scelta. La discrezionalità amministrativa è intesa come ponderazione degli interessi secondari, sui quali influisce la scelta dell’amministrazione, rispetto all’interesse primario, che è quello per il quale alla p.a. è stato attribuito il potere amministrativo quindi l’amministrazione nel compiere la scelta, non deve considerare solo l’interesse primario, ma anche quelli secondari che l’ordinamento considera meritevoli di tutela. La discrezionalità amministrativa ha diversi aspetti (se, quando, contenuto, come, …)