Ominide 14353 punti

Il processo di industrializzazione


Le società umane conobbero un primo fondamentale cambiamento circa diecimila anni orsono con la rivoluzione agricola, ma è soltanto da due secoli che, con l'avvento della rivoluzione industriale e del sistema capitalistico di produzione, lo sviluppo economico è diventato
un fenomeno continuato e cumulativo, il tratto distintivo della civiltà moderna. Gli elementi costitutivi del processo di industrializzazione furono, nel diciannovesimo secolo, soprattutto i seguenti: 1. la meccanizzazione della produzione, cioè la progressiva sostituzione del lavoro umano, attuato con semplici strumenti, con macchine sempre più potenti e complesse;
2. l'utilizzo di fonti di energia (il carbone prima, il petrolio e l'elettricità poi) che permettevano di muovere quelle macchine;
3. l'organizzazione di fabbrica, che comportava un grado prima sconosciuto di divisione del lavoro e il tramonto della professionalità artigiana. Nel corso di questo secolo l'innovazione tecnologica ha assunto ulteriori caratteristiche:
a. mentre all'inizio l'innovazione veniva introdotta sulla base di conoscenze empiriche, o:4;i essa è il risultato di un apposito lavoro di ricerca e progettazione in grandi laboratori; b. nella prima fase della rivoluzione industriale le innovazioni più importanti furono tutte innovazioni di processo che consistevano nell'introduzione di metodi più efficienti per ottenere un certo bene. Questo aspetto rimane fondamentale, ma contemporaneamente acquistano rilevanza le innovazioni di prodotto, che consistono nella produzione di un bene prima sconosciuto: non solo beni di consumo ma anche materiali usati nei processi produttivi.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email