Video appunto: Politica e amministrazione
- Per questo si dice che la p.a. ha due padroni: i politici e i cittadini  devono perseguire l’indirizzo dato dagli organi politici, rispettando al tempo stesso la legge e il principio di imparzialità a tutela di tutti i cittadini.
- Problema rispetto ai politici: bilanciamento tra l’esigenza di controllo politico dell’amministrazione e quella di imparzialità dell’amministrazione.

- Problemi rispetto ai cittadini: 1. Informare i cittadini 2. Consentire di partecipare 3. Adeguare forme di comunicazione alle nuove tecnologie
- Tra organi politici e amministrazioni vi è un rapporto imprescindibile: solo i primi possono governare le seconde. Essi fungono da intermediari tra i cittadini e le amministrazioni
- In passato non c’era distinzione di ruoli tra organi politici e amministrazioni. A capo di ciascuna amministrazione c’erano organi politici che svolgevano oltre a un ruolo di indirizzo anche funzioni amministrative concrete ad esempio emanando provv amm.
- Negli anni 90 si impone la distinzione tra funzione di indirizzo politico e la gestione amministrativa: ai vertici politici delle amministrazioni (assessori, ministri) spetta il ruolo di definire programmi e obiettivi.. agli organi burocratici (dipendenti pubblici, in particolare i dirigenti) tocca tradurre questi obiettivi e programmi in decisioni concreti adottando provv amm o concludendo contratti.
Questo si adatta bene alle amministrazioni che hanno un vertice squisitamente politico e meno bene a quelle che hanno un vertice amministrativo come i vari tipi di enti pubbl e amministrazioni autonome
- A partire dalla seconda metà degli anni 90 diverse leggi hanno danneggiato il principio di distinzione tra indirizzo politico e gestione permettendo agli organi politici di condizionare la dirigenza amministrativa compiendo scelte proprie dei dirigenti.
L’eccessiva tendenza della politica a controllare l’andamento dell’amministrazione mette in crisi i principi di imparzialità e buon andamento dell’amministrazione e l’equilibrato rapporto tra amministrazione e politica. Quando si creano legami troppo stretti tra politici e dirigenti, si crea una comunanza di interessi che rende impossibile il controllo reciproco e favorisce forme di corruzione.