Ominide 17058 punti

Movimento antiaborto


In seguito alla legittimazione dell’aborto negli USA, si svilupparono due movimenti distinti: uno volto alla radicalizzazione di tale legittimazione, l’altro finalizzato a ottenerne il divieto.In particolare, molti studiosi si sono battuti per difendere la vita del nascituro. Quest’ultima posizione divenne sempre più estremista sia per ciò che attiene i modi sia per quanto riguarda i fatti.
Gli esponenti di questo movimento, infatti, consumarono persino omicidi di alcuni medici pro aborto.
Il movimento anti-aborto sviluppò le proprie argomentazioni servendosi del linguaggio tipico del mondo politico. Questa pratica favorì l’ampliamento del dibattito in ambito politico oltre che in quello medico.
La Corte suprema degli USA ha dichiarato l’insussistenza della cosiddetta «sindrome post-aborto».
In particolare, il movimento anti-aborto si proponeva di dimostrare l’innaturalità dell’aborto. Esso, in particolare, ritiene che le donne cedano alla debolezza dell’aborto per due motivi:
- perché la legge glielo consente;
- a causa delle pressioni sociali.
Secondo il momento anti-aborto, infatti, la scelta naturale della donna ricade inevitabilmente nella protezione dell figlio, a prescindere dalle circostanze coattive o non in cui questo è stato concepito.
Nel corso del tempo, tuttavia, le posizioni del movimento antiaborto divennero meno estreme.
Nell’ambito di questo ridimensionamento, vennero emanate diverse leggi volte a garantire la condanna penale di chiunque praticasse l’aborto. La corte suprema, però, dichiarò l’illegittimità della suddetta legge, ritenendo l’incostituzionalità della ratio.
Negli USA, più che la lotta all’aborto in sé è risultata complessa la posizione contro l’uso dei contraccettivi (Obama care). La legge emanata da Obama ha stabilito l’obbligo dei datori di lavoro di fornire alle proprie dipendenti prestazioni relative ai contraccettivi e, in generale, a servizi meramente inerenti la salute femminile. La ratio della suddetta legge si fondava sul calcolo secondo cui le donne in America spendono molto di più rispetto agli uomini per preservare e curare la propria salute.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email