Video appunto: Immagine dell'amministrazione

Immagine dell'amministrazione



L’immagine dell’amministrazione può essere lesa anche dai comportamenti riprovevoli dei pubblici funzionari nella vita privata, e ciò è ovviamente un aspetto difficile da disciplinare.
Un ultimo problema, relativo sempre all’immagine dell’amministrazione, attiene ai rapporti con la stampa e all’esigenza anche questa volta di contemperare diverse esigenze essendo coinvolti la libertà di stampa e la libertà di manifestazione del pensiero.
A tal proposito il dipendente non può rilasciare dichiarazioni pubbliche che vadano a detrimento dell’immagine della p.a. e deve informare il dirigente dell’ufficio dei propri rapporti con la stampa.
Fino ad ora abbiamo fatto riferimento ai dipendenti pubblici (soggetti legati alle p.a. da un rapporto di lavoro). Occorre ora fare riferimento anche ad altre categorie di funzionari pubblici:

Per quanto riguarda i funzionari onorari si pongono diversi problemi. Pensiamo alle diverse esigenze che riguardano il rapporto tra politici e la stampa o il problema della trasparenza dei loro interessi finanziari. O il problema del conflitto d’interessi. Manca per loro una codificazione dei doveri come quella che si ha per i dipendenti pubblici.
Per quanto riguarda categorie particolari di dipendenti pubblici, la legge detta una disciplina particolare per i magistrati e gli avvocati dello Stato, per i quali devono essere emanati specifici codici di comportamento da parte delle relative associazioni di categoria.
Per quanto riguarda i soggetti privati titolari di funzioni pubbliche, pensiamo ai gestori di servizi pubblici, essi spesso adottano codici di comportamento i cui contenuti corrispondono in parte ai codici etici delle imprese private e in parte a quelli delle p.a.