Ominide 4169 punti

Il diritto di proprietà


Il diritto di proprietà è il diritto di godere e di disporre di un bene in modo pieno ed esclusivo e va esercitato con dei limiti e degli obblighi stabiliti della legge.
Il diritto di proprietà ha:
-facoltà di godere: disponibilità materiale del bene
- facoltà di disporre: disponibilità giuridica del bene
- Pienezza del diritto: può godere e disporre del bene a proprio piacimento (può fare tutto ciò che non è vietato)
- esclusività del diritto: ha il potere di escludere le altre persone dal godimento e dalla disposizione del bene
I limiti del diritto di proprietà:
- divieto degli atti emulativi (non deve recare alcuna molestia ad altri)
-destinazione dei suoli (il proprietario di un terreno non può scegliere la destinazione, ma viene scelta dai Comuni
Gli obblighi del proprietario sono consentire l’accesso al fondo.

Espropriazione: la proprietà di una persona può essere espropriata per motivi d’interesse pubblico.
Ci sono due principi fondamentali:
- principio di legalità: i può espropriare solo nei casi previsti dalla legge
- principio dell’indennità: bisogna compensare l’espropriazione con una somma di denaro
Requisizione: viene tolta temporaneamente il godimento della cosa, ma non la proprietà. Avviene solo in casi gravi. Il proprietario ha diritto a un’ indennità.
Nazionalizzazione: espropriazione di attività imprenditoriali (es. nel 1962 vennero nazionalizzate le imprese di privati che producevano energia elettrica e venne costituita l’ENEL, come attività nazionale di monopolio)
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email