Video appunto: Diritto d'inventore

Diritto d’inventore



Sono soggetti a diritto d’invenzione le invenzioni industriali.
Per acquisire il diritto di esclusiva e la possibilità di sfruttare economicamente una nuova invenzione bisogna ottenere il brevetto (art. 2584 c.c.); il brevetto può essere rilasciato dall’Ufficio brevetti italiano, internazionale o europeo.

Le invenzioni brevettabili sono:
- Invenzioni di prodotto (nuovo prodotto materiale)
- Invenzioni di procedimento (nuove tecniche di procedimento)
- Modelli di utilità (nuovi accessori di prodotti principali)
- Disegni ornamentali (nuovi design)
Le scoperte, le teorie scientifiche o matematiche, i metodi chirurgici o terapeutici, invece, non possono essere brevettate.

I requisiti che deve avere un’invenzione per essere brevettabile:
- Novità (non ancora esistente)
- Originalità (creatività)
- Industrialità (deve poter essere prodotto praticamente)
- Liceità (conforme alla legge)

Il brevetto ha durata di 20 anni (10 anni per i modelli di utilità e per i disegni ornamentali). Non è rinnovabile per favorire la concorrenza.

L’unico diritto morale riconosciuto all’inventore è quello della paternità dell’invenzione.

Il titolare del brevetto può esercitare l’azione di contraffazione contro chi sfrutta abusivamente un brevetto altrui.