Ominide 7247 punti

Deliberazione parlamentare

La deliberazione parlamentare non si svolge in sede di commissione, ma coinvolge l’intera assemblea, che la approva articolo per articolo con votazione finale. Mentre l’istruttoria propone un testo per la discussione, la seduta deliberativa, composta dall’intera assemblea, decide se approvare la proposta di legge, propone emendamenti e dispone la votazione finale.
Questa fase prevede sia interventi generali sui progetti di legge, sia la discussione su eventuali proposte di modifica (emendamenti). Ciò tende a dilazionare enormemente l’iter legislativo. Oltre ad esaminare la proposta di legge articolo per articolo, infatti, la camera deve esaminare tutte le proposte emendative, la cui votazione è prevista prima della votazione relativa all’approvazione della legge. Per economizzare le fasi procedurali, la votazione emendativa attiene in primo luogo agli emendamenti più incisivi.

Gli emendamenti meno rilevanti, infatti, fanno sempre capo agli emendamenti più incisivi: qualora si approvasse la proposta relativa a un emendamento soppressivo, non sarebbe necessario esprimersi a proposito di tutti gli emendamenti meno incisivi che fanno capo a quello sopprressivo già approvato. Terminata la votazione relativa agli emendamenti su un articolo, bisogna necessariamente esprimere una votazione in merito all’articolo emendato. Solo dopo aver ultimato la votazione di tutti gli articoli, la camera potrà procedere alla votazione sull’intero testo di legge. In questo modo si conclude la seduta deliberativa relativa al ramo del parlamento che ha adottato la proposta di legge; a questo punto il presidente della camera dovrà assumersi l’onere di trasmettere il testo all’altra camera, la quale dovrà ricominciare la procedura a partire dall’istruttoria. La seconda camera che adotta il testo può, a sua volta, apportare modifiche alla proposta di legge: ciò dà origine a una seconda lettura nel corso della quale la prima camera sarà chiamata a riesaminare esclusivamente le parti del testo emendate dalla seconda. Il procedimento si sussegue fino al momento in cui le due camere non trovano un accordo totalmente unanime a proposito del testo di legge. Solo a questo punto le camere potranno procedere alla deliberazione legislativa, quindi all’approvazione, a cui seguiranno la promulgazione e la pubblicazione;
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email