Ominide 353 punti

Art. 48

Sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età.
Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico.
La legge stabilisce requisiti e modalità per l’esercizio del diritto di voto dei cittadini residenti all’estero e ne assicura l’effettività. A tal fine è istituita una circoscrizione Estero per l’elezione delle Camere, alla quale sono assegnati seggi nel numero stabilito da norma costituzionale e secondo criteri determinati dalla legge.
Il diritto di voto non può essere limitato se non per incapacità civile o per effetto di sentenza penale irrevocabile o nei casi di indegnità morale indicati dalla legge.

La frase con cui si apre l'articolo 48 è molto significativa. Tutti possono votare, uomini e donne che abbiano raggiunto i 18 anni di età. Si tratta di una frase molto importante perchè nel passato, nessuno poteva votare se non i più ricchi. Il voto ha diverse caratteristiche:

• Personale: ognuno vota per se e non è possibile delegare altri a votare per se;
• Eguale: ogni voto vale per un solo voto;
• Libero: nessuno può essere costretto a votare in modo diverso da come si desidera;
• Segreto: il voto è segreto. Infatti nella cabina elettorale si entra da soli e le schede vengono messe personalmente nelle urne.
Anche chi risiede all'estero e ha la cittadinanza italiana può votare. Non possono votare i minorenni, chi di incapacità civile, coloro che hanno una condanna superiore a cinque anni e i falliti.

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email