Ominide 10164 punti

Contratti verbali nel mondo romano



I contratti verbali si perfezionano con la pronuncia di certa et solennia verba. Il vincolo obbligatorio sorge in seguito alla pronuncia di parole solenni: in questo caso, dunque, la tipicità risiede nella forma. Il più eminente di tali contratti è la stipulatio. Il contratto di stipulatio è un contratto verbale, unilaterale, formale e astratto, che si basa su uno schema tipico: interrogatio - responseo (domanda - risposta). Tale schema prevede quindi una contestuale domanda, posta da un soggetto definito reus stipulandi (stipulante) e una congrua risposta da parte di una altro soggetto, chiamato invece reus promittendi (promittente), che deve rispondere servendosi di parole certe e solenni. Attraverso la risposta del promittente sorge il vincolo obbligatorio: rispondendo, il promittente si obbliga a una prestazione avente qualsivoglia contenuto.
Domanda e risposta dovevano avvenire contestualmente e dovevano essere caratterizzate dalla congruentia verborum, nel senso che alla domanda «centum dari spondes? (prometti di dare cento?)» doveva seguire la risposta «spondeo (prometto)». Ben presto, però, si introdussero casi in cui la promessa potesse essere compiuta facendo uso di altri schemi verbali. Un passo delle Istitutiones di Gaio ammette persino la possibilità di adoperare, nell’ambito della stipulatio, termini greci conosciuti dai romani. In generale, la congruentia verborum inizierà ad essere meno vincolante a partire dall’età classica.
Una forma particolare di stipulatio è la stipulatio penae, sottoposta a condizione tramite la quale si poteva prevedere una pena nel caso di mancata esecuzione di un’obbligazione principale. Essa poteva essere di due tipi:
1. La stipulazione primaria o semplice: in questo caso, la stipulazione penale non comprendeva la promessa della prestazione principale;
2. La stipulazione penale o congiunta: al contrario, questa prevedeva la promessa della prestazione primaria.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email