Video appunto: Concorso di reati formale e materiale

Concorso di reati formale e materiale



L’aggravamento della sanzione in conseguenza del verificarsi di un evento può derivare dall’applicazione di una circostanza oppure dal fatto che il legislatore costruisce un reato partendo da un’ipotesi base e individuando un’aggravante nel nesso di causalità fra il reato e l’evento naturalistico.

Il concorso di persone (più soggetti che concorrono alla commissione di un reato) ha una forma speculare: il concorso di reati. In questo caso, al contrario, una sola persona compie più reati mediante un’unica condotta o più condotte concomitanti.
I reati che derivano da una sola condotta dà vita a una fattispecie tipica: il concorso formale di reati. Vi si affianca il concorso materiale di reati: in questo caso sussistono più condotte che danno vita ai reati.

Il momento in cui il soggetto realizza la condotta è considerato dal legislatore come unitario: egli valuta i reati che ne scaturiscono uniti dall’unica condotta posta in essere. Dal punto di vista sanzionatorio si applica un’unica pena: quella prevista per il reato più grave fra quelli commessi, ma aumentata fino al tripo (cumulo giuridico)..
Nel caso del concorso materiale si osserva invece la somma delle pene previste per i reati cui fanno capo le condotte plurime.
Le fattispecie di concorso di reati materiale e formale, dunque, differiscono per quanto riguarda la condotta (le condotte nel secondo caso) che ha determinato lo scaturire dell’evento.