Video appunto: Caratteri del provvedimento amministrativo

Caratteri del provvedimento amministrativo



Solo dopo il 2005 si inizia ad avere una disciplina legislativa generale del provvedimento (basata su legge 241 del 90), ma comunque ancora oggi non vi è una nozione univoca di provvedimento amministrativo. Ciò che è certo, è che il legislatore stabilisce che quando la legge attribuisce alla p.
a. il potere di curare un interesse pubblico, emanando un provvedimento amministrativo, è necessario che:
tale potere sia esercitato in un procedimento
tale procedimento deve concludersi, con un provvedimento motivato
tale provvedimento deve essere impugnabile davanti al giudice amministrativo

Da ciò derivano i caratteri del provvedimento:
unilateralità
tipicità
emanazione a seguito di un procedimento
motivazione
soggezione a controlli amministrativi
sindacabilità per eccesso di potere
impugnabilità davanti al giudice amministrativo
immediata produzione di effetti (per cui il provvedimento invalido è annullabile ma non nullo)
annullamento d’ufficio
revocabilità
divieto di annullamento da parte del giudice ordinario
Il provvedimento deve essere comunicato agli interessati. Poiché la comunicazione non attiene alla formazione del provvedimento ma ha ad oggetto un provvedimento già perfetto, la conseguenza della violazione dell’obbligo di comunicazione non è l’illegittimità del provvedimento ma altre sanzioni come ad esempio il mancato decorso del termine di impugnazione.