Ominide 1864 punti

Riassunto


Dante si sveglia dal suo sonno e si trova dall’altra parte dell’Acheronte, nel Limbo, il primo girone dell’Inferno. Virgilio è turbato poiché si trova nel suo cerchio, ma rassicura Dante e i due procedono, incontrando anime con pene spirituali e non corporali, poiché il loro peccato è stato quello di non conoscere il cristianesimo. Tra queste anime, Dante incontra Omero, Ovidio, Orazio e Lucano, i suoi più grandi modelli poetici, che guidano i due pellegrini verso un nobile castello in cui risiedono grandi filosofi e personaggi importanti.
Funzione
Introduzione al vero e proprio Inferno; omaggio alla cultura e alle origini romane (poeti); omaggio alla filosofia e all’attività classica; omaggio alla cultura pagana.
Luogo
Primo cerchio (Limbo).
Personaggi in azione
- Dante narratore e in azione (stesse caratteristiche dei canti precedenti)
- Virgilio: si dimostra turbato e più debole di quanto fosse nei canti precedenti, a causa del luogo a cui appartiene.
- Omero, Orazio, Ovidio, Lucano
Personaggi citati
- Elettra, Ettore, Enea, Cesare, Camilla, Pentesilea, Latino, Lavinia, Bruto, Lucrezia, Giulia, Marzia, Cornelia, il Saladino, Aristotele, Socrate, Platone, Democrito, Diogene, Anassagora, Talete, Empedocle, Eraclito, Zenone, Dioscoride, Orfeo, Cicerone, Lino, Seneca, Euclide, Tolomeo, Ippocrate, Avicenna, Galeno, Averroè
- Cristo, Abramo, Mosè, Davide, Giacobbe, Rachele, Adamo, Abele, Noè
Luoghi e episodi storici e/o mitologici citati
- Discesa all’Inferno di Cristo
- Liberazione dei Patriarchi e degli Ebrei dell’Antico Testamento
- Lucio Giunio Bruto ispira la lotta contro Tarquinio il Superbofine monarchia
Tempo
Venerdì santo, probabilmente l’8 aprile 1300, di sera.

Argomenti
- Tema del turbamento
- Tema della religione
- Tema della filosofia
- Tema della poesia
- Tema della cultura in generale
- Tema dell’età classica
- Tema della riflessione
- Tema dell’oscurità
- Tema della luce
- Tema del locus amoenus
Simboli e allegorie
- Quattro poeti: eccellenza poetica
- Buio: peccato
- Sette mura: virtù morali (giustizia, prudenza, fortezza, temperanza) e virtù intellettuali (intelligenza, scienza, sapienza) / arti liberali del trivio e del quadrivio (grammatica, retorica, dialettica, aritmetica, geometria, musica, astronomia) / sette parti che costituiscono la filosofia (fisica, metafisica, etica, politica, economia, matematica, dialettica)
- Castello: filosofia/umana nobiltà
- Luce: razionalità umana
Aspetti stilistici e retorici
- Molta descrizione simbolica (castello)
- Mescolanza di storia e mitologia (differenza con Petrarca)
- Rispettata legge del contrappasso per somiglianza (come in vita non hanno adorato Dio, ora che lo conoscono non lo possono incontrare)

- Diverse inversioni sintattiche
- Similitudine apparente al v. 3
- Perifrasi riferita all’Inferno ai versi 8-9
- Metafora del buio al v. 13
- Perifrasi riferita a Cristo ai versi 53-54
- Perifrasi riferita a Omero al v. 95
- Metonimia al v. 102 (sennoingegno)
Riferimenti letterari e culturali
- Iliade
- Bibbia
- Leggende varie

Hai bisogno di aiuto in Inferno?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email