Acidi e basi


Secondo Arrhenius una sostanza si definisce acida quando in soluzione acquosa libera ioni H⁺ (protone) colorando di rosso la cartina tornasole, mentre una sostanza si definisce base se in soluzione acquosa libera ioni OH⁻ (ossidrile) colorando di blu la cartina tornasole.
Secondo Bronsted e Lowry, un acido è una sostanza capace di accettare ioni H⁺ Mentre una base è una sostanza capace di accettare gli ioni H⁺ ceduti dall'acido. Quindi L'acido e la base sono sempre in coppia per cui si parla di coppie acido - base. Se l’acido è forte, la sua base coniugata è debole e viceversa.
Secondo Lewis, una sostanza si definisce acido quando è capace di accettare una coppia di elettroni mentre si definisce base quando è capace di cederla.
Le sostanze che sono alla ricerca di elettroni vengono definite elettrofile, mentre le sostanze che mettono a disposizione le loro coppie di elettroni vengono dette nucleofile.

Autoprotolisi dell'acqua


L'acqua è una sostanza anfotera perché si comporta sia da acido che da base. Inoltre è un elettrolita debole perché conduce poco la corrente elettrica in quanto la dissociazione dell'acqua nei suoi ioni avviene in misura molto scarsa. Poiché come già detto in precedenza alla acqua si dissocia poco, la sua concentrazione può essere considerata costante è inglobata nella costante di equilibrio ottenendo così un'unica costante chiamata Kw (K water).

K = [H3O+] * [OH-]
[H20]2

Hai bisogno di aiuto in Organica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email