Ilaaa96 di Ilaaa96
Ominide 787 punti

I solfati


Il solfato è un anione poliatomico con formula chimica SO42−consiste in un atomo di zolfo centrale circondato da quattro atomi di ossigeno equivalenti in un arrangiamento a tetraedo. I solfati sono sali dell'acido solforico, derivati per sostituzione dell'idrogeno con metalli, ottenuta generalmente mediante una normale reazione di salificazione (per esempio acido + base). Il solfato forma:
- solfato di calcio, ha formula CaSO4 , cristallizza nel sistema monoclino. A seconda del grado di idratazione prende nomi diversi e ha utilizzi diversi:
• Il solfato di calcio anidro, detto come minerale anidrite, è reperibile in natura o ottenuto per calcinazione del diidrato;
• Il solfato di calcio emiidrato, detto scagliola o gesso di Parigi, di formula: (CaSO4)2 · H2O, è ottenuto per calcinazione del biidrato; esiste nelle forme α, più resistente e pesante, e β, porosa; bagnato, si reidrata a biidrato, di consistenza compatta e resistente;
• Il solfato di calcio biidrato, di formula: CaSO4 · 2H2O, è il gesso. Il gesso si è depositato in fondo ai bacini salmastri.
Gli alogenuri
L'alogenuro è una molecola nella quale è presente un elemento alogeno con numero di ossidazione pari a -1. Gli alogenuri inorganici, che oltre a quello d'idrogeno sono tutti sali, derivano dalla reazione di un metallo con un non-metallo o più in generale di una base con l'idracido corrispondente all'alogeno. Forma:
– il salgemma, è il sale da cucina, la sua formula chimica è NaCl, cristallizza nel sistema isometrico. Si trova principalmente sotto forma di banchi estesi formati dall'evaporazione di masse d'acqua salata (antichi laghi salati o mari); questi banchi si trovano inclusi nelle rocce di tutte le età geologiche ed il loro spessore può variare da poche decine di centimetri a svariate centinaia di metri. Spesso le rocce che lo racchiudono sono argillose, ma compatte, e pertanto praticamente impermeabili all'acqua: questo permette la conservazione del minerale, altrimenti diluito da acque sotterranee. Si presenta in cristalli, aggregati granulari o fibrosi, in croste e in stalattiti. Caratteristiche sono le forme a tramoggia di alcuni cristalli cubici, in cui gli spigoli sono cresciuti più in fretta che non il centro delle facce. Tipica fra tutte è la colorazione azzurra o violetta talora anche assai scura di alcuni esemplari.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email