pexolo di pexolo
Ominide 10532 punti

Radicali liberi e forma delle molecole


La teoria VSEPR ( Valence Schell Electron-Pair Repulsion)
Poiché coppie di elettroni di uguale segno tendono a respingersi, esse si collocano alla maggiore distanza possibile l’una dall’altra.

Molecole con legami covalenti semplici formano angoli di .. e strutture..:
180 con struttura lineare (AX2)
120 con struttura triangolare planare (AX3)
109 con struttura tetraedrica (AX4)

Molecole con legami multipli o coppie di elettroni liberi sull’atomo centrale:
107 con struttura piramidale triangolare (AX3E)
104.5 con struttura piegata (AX2E2)

Radicali liberi
L’attivazione dell’ossigeno può essere determinata da sistemi non enzimatici come luce, metalli e enzimatici. Con un solo é acquisito si forma il radicale superossido e con due il perossido. Se l’O è legato all’azoto si può avere tutta un’altra gamma di radicali a carico dell’azoto. Le fonti esogene di questi radicali sono il fumo, smog, radiazioni, ecc. A livello endogeno i radicali più importanti sono i ROS che si formano a livello mitocondriale. Un radicale secondario è invece l’alcossido (COO*). Anche gli antiossidanti possono essere enzimatici (SOD, catalasi, glutatione per ossidasi e reduttasi) o non enzimatici (vit E, vit C, tocoferoli), endogeni o esogeni, lipo o idrosolubili.

Gli interruttori di catena sono degli antiossidanti che possono trasferire un singolo é o un H, le reazione associate prendono il nome di SET e HAT. Le sostanze che invece prevengono la formazione dei radicali sono quelli interagiscono con l’ossigeno (es. Fe) per impedire che agisca come radicale.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017