Corra96 di Corra96
Habilis 3571 punti

Pressione osmotica


Si definisce pressione osmotica la pressione idrostatica necessaria a impedire lo spostamento di un solvente puro in una sua soluzione attraverso una membrana semipermeabile.
Si consideri una soluzione acquosa di saccarosio (o di qualsiasi altro soluto) in un lungo tubo. Questa soluzione è separata dall’acqua pura da una membrana semipermeabile, ovvero che permette il passaggio solamente dell’acqua ma non del soluto. Le molecole di acqua possono attraversare la membrana in ambedue le direzioni, ma poiché la concentrazione di molecole d’acqua è maggiore nell’acqua pura che nella soluzione, vi è un flusso solamente dall’acqua pura verso la soluzione. Questo flusso, chiamato osmosi, permette alla soluzione di salire nel tubo. Più alta è la concentrazione della soluzione di saccarosio e più alto sarà il livello della soluzione nel tubo.
Se alla soluzione di saccarosio presente nel tubo viene applicata una pressione, allora il flusso di acqua nella soluzione diminuirà. Applicando una pressione sufficientemente alta è possibile arrestare completamente il flusso di acqua pura nella soluzione. La pressione osmotica è appunto la pressione necessaria ad arrestare il flusso osmotico.
La grandezza della pressione osmotica dipende solo dal numero di particelle di soluto per unità di volume della soluzione, e non dalla natura del soluto.
La pressione osmotica può essere calcolata con la seguente formula:
π=n/V RT
π=MRT
Dove π è la pressione osmotica, M la concentrazione molare, R la costante dei gas, e T la temperatura.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità