Genius 2018 punti

NOMENCLATURA DEI COMPOSTI INORGANICI

-La valenza è la capacità di un elemento di formare legami.
-Il numero di ossidazione fornisce informazioni sul numero di elettroni utilizzati nelle formazione di un legame e sulla polarità della molecola


1. Ossidi: composti bivalenti formati con ossigeno
-basi che si ottengono dalla reazione di metallo+

[math]O_2[/math]
(es.
[math]Al+O= Al_2 O_3[/math]
). Essi prendono il nome di ossidi e per differenziare i composti di uno stesso elemento si aggiungono le terminazioni –oso/-ico a seconda del numero di ossidazione del metallo presente (dal più piccolo al più grande);
-acidi: che si ottengono dalla reazione di un non-metallo+
[math]O_2[/math]
(es.
[math]C+O= CO[/math]
). Essi prendono il nome di anidridi e per differenziare i composti di uno stesso elemento si aggiungono le terminazioni –osa/ica a seconda del numero di ossidazione del non-metallo presente (dal più piccolo al più grande);
-Periossidi: composti in cui sono presenti due atomi di ossigeno (es.
[math]H_2 O+O= H_2 O_2[/math]
)


2. Composti con idrogeno
-Idruri, che si ottengono dalla reazione di metallo+

[math]H_2[/math]
(es.
[math]Al+H= Al H_3[/math]
). Essi prendono il nome di idruri e per differenziare i composti di uno stesso elemento si aggiungono le terminazioni –oso/-ico a seconda del numero di ossidazione del metallo presente (dal più piccolo al più grande);
-Idracidi, che si ottengono dalla reazione di un non-metallo+
[math]H_2[/math]
e si formano solo con gli elementi alogeni (VII gruppo) e lo zolfo. Essi prendono il nome di anidridi e per differenziare i composti di uno stesso elemento si aggiungono le terminazioni –osa/-ica a seconda del numero di ossidazione del non-metallo presente (dal più piccolo al più grande).


3. Composti ternari con acqua
- Idrossidi che si ottengono si aggiungendo al metallo tanti gruppi ossidrili (

[math]OH[/math]
) quanti ne indica la valenza dell’elemento. Alluminio valenza 3 =
[math]Al(OH)_3[/math]
. Essi prendono il nome di idrossidi e per differenziare i composti di uno stesso elemento si aggiungono le terminazioni –oso/ico a seconda del numero di ossidazione del metallo presente (dal più piccolo al più grande);
- Acidi ossigenati (ossiacidi) che si ottengono aggiungendo tanti ossigeni quanto basta per superare la valenza dell’elemento. Carbonio valenza due; si aggiungono due atomi di ossigeno e poiché ogni ossigeno ha valenza 2 otteniamo valenza quattro. Se sottraiamo alla valenza dell'ossigeno quella del carbonio otteniamo il numero degli atomi di idrogeno presenti nel composto:
[math]H_2 C O_2[/math]
. Essi prendono il nome di acidi e si aggiunge la terminazione -idrico


4.Sali si ottengono da un acido per sostituzione totale o parziale degli atomi di idrogeno con gli atomi di un metallo.
Sono ottenibili dalla reazione di metallo + acido e in questo caso si formerà il sale e dell’idrogeno;
dalla reazione idrossido + acido ossigenato o idracido in questo caso si formerà il sale e dell’acqua;
dalla reazione di ossido + acido ossigenato in questo caso si formerà il sale e dell’acqua
Dalla reazione di idrossido + anidride in questo caso si formerà il sale e dell’acqua
Dalla reazione di ossido + anidride in questo caso si formerà il sale.
Essi prendono il nome di Sali e per differenziare i composti di uno stesso elemento si aggiungono le terminazioni –ito/-ato a seconda del numero di ossidazione del metallo presente (dal più piccolo al più grande);

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email