Bannato 1011 punti

Il legame covalente dativo

Un particolare tipo di legame covalente è il legame covalente dativo che si forma tra due atomi di cui uno ha già raggiunto l'ottetto esterno.
Se questo atomo possiede ancora una o più coppie libere di elettroni, cioè non condivise, può comportarsi da donatore nei confronti dell'altro atomo, chiamato accettore, che in questo modo raggiunge a sua volta l'ottetto.
Nel legame covalente dativo quindi, la coppia di elettroni comuni è fornita da uno solo degli atomi partecipanti al legame.
Legamene covalente polare
Se due atomi sono uniti da legami covalenti esse esercitano la stessa forza di attrazione sugli elettroni di legame; in questo caso il legame è covante puro.
Se gli atomi sono di natura diversa e per tanto eserciteranno sugli elettroni di legame una diversa forma di attrazione.
Si creerà un dipolo, il cui polo parezialmente negativo è quello in cui si concentrano gli elettroni, il parziale polo positivo è quello da cui gli elettroni tendono ad allontanarsi.

Il legame che si forma sarà per tanto definito covalente polare.
Per indicare la frazione di carica elettrica negativa e positiva dei due poli si utilizzano rispettivamente i simboli delta meno e delta più.
Tanto maggiore è la differenza di elettronegatività fra i due atomi, tanto maggiore è la totalità del legame che li unisce; se essa è molto elevata il legame tende ad acquisirsi un carattere ionico.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email