Video appunto: Carboidrati (16)

Carboidrati



Funzioni principali:
• riserva energetica (amido e glicogeno), combustibili e intermedi metabolici;
• fanno parte dell’impalcatura di DNA e RNA;
• solo elementi strutturali delle pareti di batteri e piante;
• svolgono ruoli essenziali di interazione intercellulare e con l’ambiente nel riconoscimento, di solito legati a lipidi e/o proteine.

I carboidrati sono caratterizzati da una notevole diversità strutturale: si dividono in monosaccaridi, oligosaccaridi e polisaccaridi. L’amido è un omo-polisaccaride di glucosio che può essere idrolizzato per dar vita a disaccaridi e monosaccaridi. Ad essere un omopolisaccaride è anche la cellulosa. Gli etero-polisaccaridi comprendono invece i GAG (glicosamminoglicani) e proteoglicani. Monosaccaridi I monosaccaridi si dividono in aldosi, se presentano un gruppo aldeidico, e chetosi, se presentano un gruppo chetonico. Si distinguono poi sulla base del numero di atomi di carbonio. Triosi Lo zucchero più semplice aldoso è la gliceraldeide. Il corrispondente chetoso, suo isomero, è il diidrossiacetone.
Per allungare la catena si aggiunge un CHOH sotto il gruppo funzionale.
Gli H e gli OH potrebbero stare o a sinistra o a destra. Esistono quindi forme D e L. Della gliceraldeide quella che ha l’OH verso sinistra è levogira, l’altra è destrogira e anche R.