Bilanciamento redox in ambiente acido o basico


Per le reazioni di ossido-riduzione in ambiente acido o basico, si procede nello stesso modo. Andrà a cambiare solo il bilanciamento a seconda dell’ambiente in cui si sta operando, aggiungendo ioni H+ oppure ioni OH-.
I processi base delle redox sono:
1. Determinare il numero di ossidazione di ogni singolo elemento nei composti;
2. Determinare quali elementi si ossidano e si riducono;
3. Bilanciare gli atomi di ogni elemento in cui cambia il numero di ossidazione;
4. Determinare la variazione totale del numero di ossidazione delle specie che si ossidano e si riducono, ovvero il numero di elettroni ceduti o acquistati da ciascuna specie;
5. Fare in modo che il numero di elettroni ceduti e acquistati sia lo stesso, moltiplicando i coefficienti stechiometrici per fattori opportuni;
6. Completare il bilanciamento di tutti gli altri elementi.

• Redox in ambiente acido.
In ambiente acido le redox si comportano normalmente. Quando si va a bilanciare gli atomi di ossigeno aggiungendo l’acqua, si aggiungono sempre dove manca. Quando invece dobbiamo bilanciare l’idrogeno, si aggiungono tanti ioni H+ tanti quanti sono quelli aggiunti con le molecole d’acqua, sempre dove mancano. Infine si procede a bilanciare la reazione di partenza.

• Redox in ambiente basico
Per le redox in ambiente basico, le cose sono più complesse.
Qui, bisogna bilanciare soprattutto le cariche. Quando andiamo a dividere una molecola, ad esempio K2SO3, la molecola si andrà a dividere così: K2+1 SO3-2. Le due cariche negative provengono dai due atomi di K2. Il bilanciamento delle cariche si fa sommando gli elettroni ceduti o acquistati con le cariche delle molecole che si vanno a separare. Si procede poi con andando ad aggiungere tante molecole di H2O necessarie a bilanciare gli atomi di ossigeno. Infine si procede a bilanciare la reazione di partenza.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email