Ominide 643 punti

Proofreading


Il processo di Proofreading o anche chiamato Correzione di bozze è quel processo, proposto per la prima volta da John Hopfield nel 1974 e Jacques Ninio nel 1975. Durante il processo di duplicazione del DNA si potrebbero verificare degli errori. La DNA polimeri oltre a disporre i nucleotidi di fronte il filamento stampo ha la capacità di correggere questi errori.
Si muove in direzione 5' - 3' però può anche tornare indietro se vengono commessi sbagli.
Errori che sono dovuti alla caduta di una base, all'inserimento di una base ecc...
Gli enzimi non sono sempre in grado di correggerli perciò queste mutazioni si sommano e danno una correlazione tra tumori e mutazioni.

Ci sono diversi modi con cui una cellula ripara l'errore:
1. Riparazione diretta: dove l'enzima riconosce lo sbaglio, cambia il nucleotidi e lo corregge

2. Riparazione per taglio di basi: in quest'altro viene effettuato un taglio in un tratto e poi viene nuovamente riprodotto per l'inserimento di una base o delezione

3.Riparazione di un appaiamento errato: simile a quello precedente dove avviene sempre attraverso un tagliato per appaiamento delle basi.

La correzione della formazione dei dei dimeri, cioè delle basi dello stesso tipo, avviene per restrizione ovvero viene sempre tagliato, attraverso vari enzimi, un tratto del filamento che possiede l'errore.

Hai bisogno di aiuto in Genetica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove