Video appunto: Epigenetica, cancro, mesotelioma pleurico e senescenza delle cellule somatiche

Epigenetica e cancro



La trasformazione neoplastica è la conseguenza di mutazioni genetiche ma anche di modificazioni epigenetiche (metilazione, modificazioni degli istoni, produzione di microRNA). Ad esempio in molti tumori si riscontra uno sbilanciamento dei profili di metilazione rispetto a cellule normali dello stesso tessuto: vi può essere l’ipermetilazione di isole CpG nei promotori di oncosopressori (mancata traduzione) o l’ipometilazione di isole CpG in promotori di oncogeni (aumento della traduzione); ma anche la deacetilazione degli istoni a livello di oncosopressori (mancata espressione) o acetilazione degli istoni a livello degli oncogeni (aumento dell’espressione).


Mesotelioma pleurico



Il mesotelioma pleurico colpisce soprattutto maschi intorno ai 60 anni a causa dell’esposizione all’amianto che causa un’infiammazione al mesotelio pleurico, una membrana fibrosa che riveste vari organi e strutture tra cui i polmoni e le pleure, rendendo gli esposti predisposti alla malattia.
N.B.: l’amianto è un insieme di minerali del gruppo dei silicati.

Senescenza delle cellule somatiche



Vari fattori concorrono all’invecchiamento delle cellule somatiche:
• (1) alterazioni nella struttura della membrana nucleare;
• (2) graduale declino delle capacità di risposta agli stress metabolici che conduce a un accumulo di ROS;
• (3) graduale declino delle capacità riparative dei danni del DNA che causa accumulo di mutazioni;
• (4) graduale accorciamento dei telomeri fino al punto critico che causa apoptosi;
• (5) graduale perdita di capacità di rimpiazzo da parte delle cellule staminali.