Video appunto: Connessione della via intrinseca ed estrinseca dell'apoptosi

Connessione della via intrinseca ed estrinseca dell'apoptosi



La via intrinseca ed estrinseca dell'apoptosi possono essere interconnesse per mezzo del bid: in particolare una stimolazione esterna può attivare la caspasi 8 che a sua volta attiva delle esecutrici e il precursore del bid che si lega alla membrana mitocondriale esterna dando così vita anche a una segnalazione interna.

L’apoptosi è utilizzata ad esempio nel processo di metamorfosi tra girino e rana, oppure si utilizza per la formazione delle dita nel feto.

Da degli studi su topi KO, knockout, dove sono state soppresse una o entrambe le coppie del gene per APAF1, si scoprì così che il fenotipo dell’APAF1 è indispensabile per l’apoptosi. In topi KO dove è stato soppresso il gene per la caspasi 9 invece la separazione delle dita avviene normalmente perché vi sono varie caspasi iniziatrici e non solo la 9.
Diversa dall’apoptosi è le necrosi, la quale è una morte traumatica e non fisiologica. Ulteriori differenze tra la necrosi e l’apoptosi è che nelle necrosi vi è la perdita dell’integrità della membrana plasmatica, vengono disintegrati gli organelli, è un processo passivo, vi è una frammentazione aspecifica del DNA, vi è la morte di gruppi cellulari ed evoca infiammazione. Nell’apoptosi avviene invece il contrario.