Video appunto: Citoplasma - Caratteristiche

Il citoplasma



Possiamo dire che il citoplasma sia la porzione della cellula contenuta all'interno della membrana cellulare, che appaia al microscopio elettronico come una complessa rete di cavità, limitate membrane spesso comunicanti.
Il citoplasma è formato dal citosol, una miscela di sostanze disciolte in acqua, e dal citoscheletro, una rete di filamenti di natura proteica che si estende nel citoplasma, struttura di sostegno della cellula e coinvolto nel suo movimento.

Esso non è solo da considerarsi l'ossatura della cellula, ma anche la sua "muscolatura", ed è responsabile dello spostamento strisciante di essa su una superficie, la contrazione e i cambiamenti di forma.
I componenti strutturali del citoscheletro sono:
- i microfilamenti, polimeri costituiti da actina, una proteina contrattile. Cambiano la forma della cellula e guidano il movimento cellulare, spessi 7mm;
-i filamenti intermedi, sono detti così perchè il loro diametro, 10 mm circa, è intermedio tra quello dei sottili filamenti di actina, e quello dei filamenti di miosina. Sono i filamenti più robusti e resistenti, e rendono le cellule in grado di sopportare la tensione meccanica detto stiramento, simili a funi costituite da moti fili ritorti;
-i microtubuli: sono lunghi cilindri cavi costituiti da molecole di tubulina, hanno diametro 25 mm. Servono da binari lungo i quali le proteine motrici scorrono e trasportano materiali da una parte all'altra della cellula.

All'interno del citoplasma troviamo organuli costituiti da RNA:
-i ribosomi: organuli cellulari, responsabili della sintesi proteica, la cui funzione è quella di leggere le informazioni contenute nell'RNA messaggero;
- i lisosomi: che fungono da apparato digerente della cellula e che contiene gli enzimi costituiti da proteine e con funzione specifica;
- il mitocondrio, organulo di forma allungata presente nelle cellule eucariote, apparato respiratorio della cellula;
-i vacuoli, organuli delimitati da una membrana.

Il sistema vacuolare citoplasmatico comprende:
- il reticolo endoplasmatico: una rete complessa e irregolare di membrane che forma tubuli e sacchetti appiattiti, che fa parte della membrana citoplasmatica e nucleare. Può trovarsi ruvido e granulare, caratterizzato dalla presenza di ribosomi- RNA, nelle superfici esterne delle membrane; si dice liscio/granulare quello formato solo da membrane;
-l'apparato del Golgi: insieme di sacche- vescicolette-, contenenti proteine, che ingrandiscono unendosi ad altri elementi;
-la membrana nucleare, involucro dov'è avvolto il nucleo, sede di controllo genetico dell'attività cellulare, la cui avviene la duplicazione del DNA, e che contiene il nucleolo, dove ha inizio il monitoraggio dei ribosomi a partire dall'RNA e da specifiche proteine.