Ominide 646 punti

Sali minerali

- sono elementi inorganici presenti sotto forma di sali in tutti gli alimenti;
- sono costituenti essenziali delle cellule;
- si dividono in macrominerali (calcio, fosforo, magnesio, sodio, potassio, cloro e zolfo) e microminerali (ferro, manganese, iodio, zinco e selenio);
- sono principalmente accumulati nello scheletro.
- sono contenuti nella frutta, nella verdura, nel latte, nei formaggi, nella carne.
I sali minerali si sciolgono nell’acqua di cottura dei cibi. È quindi consigliabile far cuocere sia le carni, sia i vegetali in poca acqua riutilizzabile se possibile, per la preparazione di altre pietanze.
- Sodio: oltre che nel sale da cucina (cloruro di sodio) è presente nelle uova, nella carne, nel pesce, nel latte, nei formaggi. La carenza provoca crampi muscolari, stanchezza, sete; viene avvertita soprattutto in presenza di una sudorazione eccessiva che disperde il sale mescolato al sudore.

- Calcio: in forma di sali è presente negli organismi vegetali e animali. È importante per la struttura delle ossa, dei denti, e per funzioni come la contrazione del muscolo, la coagulazione del sangue, la trasmissione degli impulsi nervosi.
- Potassio: si trova nei legumi secchi, nel cioccolato, nelle patate, nelle olive. Interviene nella funzionalità muscolare, cardiaca e del tessuto nervoso.
- Ferro: si trova nelle carni rosse, nel fegato, nel tuorlo d’uovo, nelle verdure a foglia. La carenza provoca anemia; il ferro infatti è essenziale per la formazione dell’emoglobina del sangue.


Acqua


- rappresenta i 2/3 del peso corporeo;
- trasporta le sostanze nutritive;
- partecipa alle reazioni metaboliche;
- regola la temperatura corporea;
- in essa sono disciolti i sali minerali;
- viene eliminata attraverso la cute, i reni, i polmoni, le feci.

Hai bisogno di aiuto in Biochimica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email