Saliva

Che cos'è:
É un liquido secreto dalle ghiandole salivari situate nella cavità orale. Vi sono tre coppie di ghiandole salivari: le Parotidi (contenenti l'enzima amilasi, drenato dal dotto parotideo) e le Sottomandibolari (secernono glicoproteine come la mucina, sostanza tampone) , a secrezione sierosa e le Sottolunguari (producono il lubrificante) a secrezione mucosa.

Come si presenta:
Essa e composta dal 97%di acqua, e il restante 3% da elettroliti tra cui i componenti sono il potassio, il bicarbonato, poi da muco composto da glicosaminoglicani e glicoproteine, composti antibatterici e enzimatici tra cui il lisozima e il perossidasi, da immunoglobluline (IgA) e altri enzimi digestivi tra cui lipasi e ptialina (alfa-amilasi).la saliva presenta un pH neutro (7).

Funzioni:
Anche essendo la minor parte della saliva, è quel 3% svolge la parte più importante.

La saliva ha proprietà:
-Umettanti e solventi preparando così il cibo a essere ingerito più facilmente e prepararsi alla parte successiva della digestione, di idratare e lubrificare il cavo orale.
-Antibatterica: grazie alla sua componente enzimatica (lisozima, lattoferrina) e componenti anticorpali viene inibita la proliferazione batterica o fungina(mughetto) nella mucosa orale e quindi l'acidificazione della stessa fino ad arrivare a un pH di 5.5, che se non viene ristabilito alla normalità può portare a una corrosione dello smalto fino ad arrivare alla polpa del dente predisponendolo all'insorgenza di carie.
-Digestiva: La ptialina è capace di scindere le catene di glucosio già nel cavo orale, infatti si parla di digestione "primitiva" e La lipasi e capace di scindere i legami di acidi grassi.

Alterazioni e patologie:
L'idratazione della mucosa orale è fondamentale per far si che la saliva possa espletare la propria funzione. il Flusso di saliva rimuove numerosi batteri e particelle di cibo che possono diventare di supporto metabolico per i microorganismi. In presenza di secchezza vi è un alta probabilità di ulcere delle mucose interessate, comprese le gengive, per le quali poi possono insorgere gravi problemi dentale come le infiltrazioni. La proteina che provvede alla lubrificazione delle mucose di cavo orale e laringe è appunto la mucina. In situazioni di carenza salivare siamo di fronte a una condizione di xerostomia data da: Farmaci, lesioni alle ghiandole, disturbi psicologici e patologie come la parotite. Invece quando viene prodotta eccessivamente prende il nome di ptialismo; dovuto sempre all’uso di farmaci, stato di gravidanza ,malattie dentali, infiammazioni come asciti, presidi come apparecchi o bite.

Esame: utile per il dosaggio di ormoni steroidei come il cortisolo, materiale genetico come l'RNA, proteine quali enzimi ed anticorpi e molte altre sostanze. Il test della saliva è utilizzato per lo screening o la diagnosi di numerose condizioni e stati di malattia, compreso il morbo di Cushing, l'anovulazione, l'infezione da HIV, il cancro, alcune parassitosi, l'ipogonadismo e le allergie.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email