Video appunto: Punti di forza del canale inguinale

Punti di forza del canale inguinale



Tra i punti di forza della faccia posteriore del canale inguinale (Uraco, residuo dell’arteria ombelicale e vasi epigastrici inferiori) si delimitano le tre fossette erniarie: la fossetta laterale o esterna, posta lateralmente ai vasi epigastrici, attraverso la quale si fa strada l’ernia obliqua esterna (quella più frequente); la fossetta media, posta tra i vasi epigastrici e il residuo dell’arteria ombelicale, attraverso la quale si fa strada l’ernia diretta e la fossetta mediale, tra il residuo dell’arteria ombelicale e l’uraco, attraverso la quale si fa strada l’ernia obliqua interna (quella più rara).

Per la classificazione delle ernie, bisogna distinguere:
Il tragitto, che può essere un orifizio o un canale;
- il sacco erniario, cioè l’involucro e il suo contenuto.

La sintomatologia dell’ernia è molto variabile. Il paziente può avvertire un dolore sordo che aumenta con lo sforzo o con l’aumento della pressione endoaddominale. Questo tipo di dolore si irradia verso lo scroto e la regione inguinale omolaterale.
In alternativa, il paziente può avvertire un dolore di tipo acuto, sempre localizzato nella regione inguinale.
Le ernie, dunque, si configurano come fuoriuscite di un viscero dalla cavità addominale che accomunano uomini e donne ma, di solito, sono più frequenti nei primi piuttosto che nei secondi. Sono dovute a sforzi eccessivi che possono determinare il prolasso della zona addominale.