Ominide 2005 punti

Membrana respiratoria


La parete degli alveoli è principalmente costituita da un unico sottile strato di cellule epiteliali pavimentose. È difficile immaginare la sottigliezza di questa parete, ma tenete presente che una velina è molto più spessa. Alveoli adiacenti sono inoltre connessi da pori alveolari, che forniscono all’aria una via alternativa per raggiungere gli alveoli i cui bronchioli sono stati ostruiti da muco o da altre cause.
La superficie esterna degli alveoli è ricoperta da una fitta e delicata rete di capillari polmonari. Nell’insieme, la parete alveolare, quella capillare e le loro membrane basali fuse formano la membrana respiratoria che da un lato è a contatto con l'aria, dall'altro con il sangue . Gli scambi gassosi avvengono per diffusione semplice attraverso 6 membrana respiratoria, con l'ossigeno che passa dall'aria alveolare al sangue dei capillari, mentre il diossido di carbonio passa dal sangue al l'aria alveolare. È stato calcolato che la superficie totale di scambio fornita dalle pareti alveolari in un uomo sano sia da 50 a 70 metri quadri.

Negli alveoli si trova l'ultima linea di difesa dell'apparato respiratorio. Macrofagi alveolari straordinariamente efficienti, detti talvolta cellule della polvere ,vagano dentro e fuori dagli alveoli fagocitando batteri, particelle di polvere e altri detriti. Sparse tra le cellule epiteliali che formano la maggior parte della parete alveolare si nonno anche grosse cellule cubiche, che appaiono molto differenti dalle cellule pavimentose. Le cellule cubiche producono il fattore surfattante, lipidico, che riveste la superficie alveolare a contatto con l'aria ed è estrema mente importante nell'attività funzionale dei polmoni.
La pleurite, infiammazione della pleura, può essere causata da una ridotta secrezione del liquido pleurico; le superfici pleuriche diventano asciutte e ruvide provocando attrito e dolore pungente a ogni respiro. Al contrario, le pleure possono produrre una quantità eccessiva di liquido che comprime i polmoni; questo tipo di pleurite ostacola i movimenti respiratori, ma è molto meno doloroso della forma secca che produce sfregamento.
Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email