Video appunto: Osteone
I gruppi di lamelle disegnano delle forme particolari. La forma più caratteristica è ben visibile in questa immagine: le lamelle sono organizzate in strati concentrici attorno a un canale centrale che qui appare completamente vuoto. Questo spazio è il canale di Havers e l’insieme delle lamelle che circondano il canale si chiama osteone.
Gli osteoni sono particolarmente numerosi, ben organizzati e formati lungo la diafisi delle ossa lunghe, dove presentano anche un orientamento parallelo all’asse della diafisi stessa. Ricordando anche la particolare organizzazione della matrice che costituisce le lamelle, è evidente che la forma e l’orientamento dell’osteone abbiano un preciso significato strutturale: contribuiscono a irrobustire l’osso lungo la direzione che è soggetta a maggiore sollecitazione.

In vivo ovviamente il canale di Havers non è vuoto, ma è occupato da un connettivo lasso vascolarizzato, innervato e con un certo numero di cellule di origine mesenchimale. Gli osteoni però non occupano per intero l’osso compatto, infatti tra un osteone e l’altro sono facilmente individuabili dei gruppi di lamelle che hanno una forma irregolare e che appaiono come incastrati tra gli osteoni. Queste strutture sono dette lamelle interstiziali. A queste bisogna aggiungere le lamelle circonferenziali interne, che sono presenti ove ci sia una cavità midollare ben distinguibile, ma sono comunque meno definite rispetto a quelle esterne.