Dopo un pasto viene prodotta insulina


Dopo un pasto, le cellule β del pancreas endocrino rilevano un aumento della glicemia, quindi rilasciano in circolo l'insulina. Essa si lega ad alcuni recettori di membrana dell'organismo e svolge un'azione ipoglicemizzante. Promuove l'accumulo di grassi nel tessuto adiposo attraverso un'azione lipogenetica e favorisce la sintesi delle proteine muscolari attraverso un effetto anabolizzante.

Durante il digiuno viene prodotto glucagone


In una persona sana, la glicemia torna al suo valore normale circa due ore dopo il pasto. Il tasso glicemico si mantiene più o meno costante fino al pasto successivo e questo avviene attraverso il glucagone. Infatti, le cellule del pancreas α producono e immettono in circolo il glucagone, che svolge la propria azione legandosi a ricettori posti sul fegato. Il glucagone promuove l'immissione di glucosio nel sangue da parte del fegato, realizzando un'azione iperglicemizzante. Inoltre, promuove la mobilizzazione dei grassi dal tessuto adiposo, attraverso un'azione lipolitica.
Il recettore del glucagone dà inizio all'aumento della concentrazione di cAMP (AMP ciclico) nel citosol. Il cAMP è un nucleotide ciclico generato a partire da ATP grazie all'enzima di membrana noto come adenilato ciclasi.
Le vie metaboliche non si svolgono allo stesso modo in tutte le cellule dell'organismo.
Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email