Le ghiandole salivari sono sei: due parotidi ( sotto le orecchie), due sottolinguali (sotto la lingua) e due sottomandibolari (vicino agli angoli interni della mandibola).
La saliva contiene due enzimi importanti : lisosoma ( i cui batteri uccidono molti microrganismi pericolosi derivati dai cibi) e amilasi ( avvia l’idrolisi dell’amido contenuto nei cibi ricchi di carboidrati).
Stomaco: la superficie interna della parete dello stomaco presenta fossette gastriche collegate alle ghiandole gastriche. Queste ultime sono composte da tre tipi di cellule:
- Cellule mucose : secernono muco, che lubrifica e protegge il rivestimento interno, e il bicarbonato.
- Cellule parietali: secernono acido cloridrico e il fattore intrinseco
- Cellule principali: secernono il pepsinogeno, la forma inattiva dell’enzima digestivo peptina (digerisce le proteine).Durante la digestione il pepsinogeno viene attivato e si converte in pepsina.
Dato che lo stomaco secerne succhi gastrici, il PH è basso in quanto + l’ambiente è acido + il PH si abbassa

- Il chimo acido proveniente dallo stomaco si riveste nel duodeno, parte iniziale dell’intestino tenue.
- Il pancreas secerne succo pancreatico, una miscela di enzimi digestivi immersi in una sostanza basica (non acida) e ricca di bicarbonato. Il succo pancreatico viene riversato nel duodeno grazie al dotto pancreatico e qui il bicarbonato fa da tampone al chimo, neutralizzando la sua acidità.
- Il fegato secerne la bile, una sostanza ricca di Sali in grado di emulsionare i grassi. La bile arriva nel duodeno grazie alla cistifellea sollecitata dall’ormone digestivo CCK.
Qui avviene la digestione dei grassi che, non essendo solubili in acqua, hanno bisogno della bile.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email